Scarica Adobe Flash Player

Indirizzo internet:   www.lelite.it/repina.htm
NATALIA REPINA
 


Indirizzo:
via Morgone, 11
44011 Argenta (Ferrara)
cell. 0039-333 / 9593905

Quotazione opere:
80x100 3.000 €
(da Catalogo Mondadori)

E-Mail:
info@nataliarepina.com
ennatart@gmail.com

Internet:
www.nataliarepina.com
«Ritratto di Alice e Matilde» - olio - 110x95
«Ritratto di Alice e Matilde» - olio - 110x95
 
«Il sassofonista» - pastello - 55x75
«Il sassofonista» - pastello - 55x75
 

Pittrice, nata nel 1967 a San Pietroburgo (Russia) dove si è laureata all’Accademia di Belle Arti nel 1991. Artista figurativa è esperta in varie tecniche pittoriche e grafiche (olio, pastello, carboncino). Docente di disegno e pittura, ha insegnato presso l’Università di Architettura e Costruzioni di San Pietroburgo, l’Università P. Levi, Bologna e in altre scuole d’arte. Dal 1998 è membro dell’Unione Pittori di Russia e varie associazioni artistiche in Italia e Stati Uniti. Ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti tra cui: 2015, Premio Fondazione Casa America, Genova (finalista); 2011 Premio Magnanini, Bologna (finalista). Ha allestito personali a San Pietroburgo, Parigi, Bologna e ha partecipato a numerose collettive tra cui: 2016, III Biennale Int. di Pittura a pastello di Spagna, Oviedo; Caput Mundi Arte, Pal. Ferrajoli, Roma; 2017, Triennale di Arti Visive, Roma; In Sacramenta Manent, Villa Filippini, Besana in Brianza; Mother and Child, Galleria La Pigna, Pal. Maffei Marescotti, Roma; Salon d’Automne 2017, Champs-Elysées, Parigi. Sue opere figurano in vari enti pubblici, tra cui: Museo della Ricerca Scientifica dell’Acc. di Belle Arti e Museo Dostoevskij a San Pietroburgo, Ministero Affari Esteri di Russia, Lyle Finley Gallery (Stati Uniti), Robert Garren Gallery (TN, Stati Uniti) e numerose collezioni private in Cina, Danimarca, Italia, India, Finlandia, Francia, Germania, Russia, Spagna e USA. Sue opere sono state recensite numerose pubblicazioni d’arte e quotidiani. Critici: A. Dmitrenko, G. Falossi, S. Falzone, R. Filippi ed altri. «La sua pittura appare fedele ad un’immagine figurativa ricca di elementi romantici, slanci lirici e attuali visioni della realtà. La tecnica pittorica risulta sicura e meditata e gli insegnamenti della tradizione artistica del passato, assimilati ed interpretati in un’ottica contemporanea. L’artista affronta temi e suggestioni pieni di un sottile senso della memoria, di dolce melanconia, mai leziosi, ma proposti sempre con grande rigore stilistico e comunicativo. Si nota in certe opere - pensiamo ad esempio a quelle con soggetto le bambole - un’attenzione al dettaglio, un soffermarsi sui particolari e sull’ambientazione, a voler dimostrare che tutto può diventare espressione di poesia. E’ una ricerca della bellezza nelle cose, nella realtà di un paesaggio o di un nudo, in un’arte che si apre alla vita.» (A. Bellani)