Scarica Adobe Flash Player

Indirizzo internet:   www.lelite.it/poluzzi.htm
TERESA POLUZZI
 


Indirizzo:
via dei Della Robbia, 15
50132 Firenze
tel. 055 / 242679
«L’ultimo viaggio» - 80x70
«L’ultimo viaggio» - 80x70
 
«Una rosa per Oriana» - 60x80
«Una rosa per Oriana» - 60x80
 

Pittrice nata a Ferrara nel 1937, vive ed opera a Firenze. Allieva del Maestro Mario Barbieri, ha tenuto numerose personali a Firenze. Ha presenziato a prestigiose collettive nel capoluogo toscano, tra cui: Immagini dal Campo di Marte, Caleidoscopio di Immagini e Colori ed Omaggio a Mario Luzi nel 2008, Immagini a Confronto per una Rinascita Culturale, Il Pianeta da Salvare ed Omaggio ad Indro Montanelli nel 2009, Omaggio a Franco Zeffirelli nel 2012, Omaggio ad Oriana Fallaci nel 2013, Ritroviamoci Lyceum Club Int., Firenze, Simbolo della Cultura nel Mondo e Mirabilis Florentia Capitale d’Italia nel 2014. Nel 2012, grazie al dipinto “Tramonto sul lago”, ha ottenuto un diploma di merito da parte dell’Acc. Il Marzocco. Nel 2016, l’Ass.ne Gall. d’Arte Centro Storico le ha conferito il Premio alla Carriera e l’Acc. Int. dei Dioscuri l’ha fregiata del titolo di Ambasciatrice dell’Arte nel Mediterraneo. Nel 2017 ha partecipato alla mostra “Una vita per l’arte” e al Premio Nike di Samotracia presso la Gall. Centro Storico di Firenze ed è stata insignita della Laurea H. C. dall’Acc. Int. dei Dioscuri. Hanno scritto di lei E. D’Aquino, V. Franci Riggio, E. Acanfora, S. e R. Perdicaro. Sue opere sono state pubblicate sulla rivista d’Arte e Cultura Pegaso e sui quotidiani La Nazione, L’Osservatore Toscano ed Il Corriere di Firenze. «L’operato artistico di Teresa Poluzzi presenta un’elaborazione che, nell’ambito di un figurativismo sempre risolto con grande tecnica compositiva e grafica, si definisce attraverso un linguaggio simbolico e allusivo. Il simbolo diventa infatti l’elemento assoluto in cui prende corpo un mondo interiore, che si concretizza in immagini che svelano il loro significato attraverso una lettura densa di intuito e intima sensibilità. L’artista fa emergere ciò che è interiore e nascosto; nei suoi dipinti, ad esempio, l’iconografia del fiore, della rosa in particolare, si carica di contenuti sia universali che personali. Appare, infatti, sempre presente il concetto che il sentimento, il linguaggio poetico, contrapponendosi alla logica del mondo contemporaneo, risulta elemento essenziale per riscoprire una dimensione etica ed umana del vivere. La configurazione estetica dei lavori di Teresa Poluzzi è testimonianza di una sicura tecnica pittorica e di un cromatismo che si avvale di interessanti rapporti tonali, in dialettico rapporto tra loro, mai casuali ma definiti in una logica di configurazioni spaziali ed espressive. Pittura elegantemente proposta, che assume un carattere di attenta indagine, in equilibrio fra forme e sentimenti, tra iconografia creativa e critica della realtà.» (V. Cracas)