Scarica Adobe Flash Player

Indirizzo internet:   www.lelite.it/mollisi.htm
VITO MOLLISI
 


Indirizzo:
Contrada Albachiara
90047 Partinico (Pa)
tel. 349/5571663

E-Mail:
pablomollisi642016@gmail.com
«Omaggio a tutte le vittime di mafia» - olio - 220x140 (2003)
«Omaggio a tutte le vittime di mafia» - olio - 220x140 (2003)
 
«Vizi sociali: Bacco, tabacco e Venere» - olio - 240x140 (2006 - dittico)
«Vizi sociali: Bacco, tabacco e Venere» - olio - 240x140 (2006 - dittico)
 

Pittore (Partinico 1947 - 2018) di formazione artistica autodidatta. Nel corso della sua carriera ha realizzato numerose mostre personali, tra cui: 1977, Sulmona e Pescocostanzo; 1982, Circolo della Stampa, Palermo; 1985, Alcamo; 1986, Balestrate; 1996, Cinisi e Borgetto; varie mostre a Partinico; al Centro Culturale A.G.L.A. di Palermo; a Trappeto (fino al 2017), Terrasini (1995/2014) e tre esposizioni a Roma, l’ultima nel 2001. Tra le numerose manifestazioni collettive e i premi ottenuti si citano: 1976, Viareggio; 1977, Città di Partinico (1° Premio); Montelepre (2° Premio); 1978, La Contemporanea (1° Premio), Genova; Sulmona (1° Premio); 1979, Trappeto (1° Premio); 1977/1979/1980, Città di Partinico, (1° Premio); 1980, Coll. Naz. Sulmona (2° Premio); Collettiva Pittori d’Abruzzo; 2004, Mostra Int. “Noci d’Oro”, Bari; 12° Festival Int. Arte Contemporanea (Med. d’oro), Sanremo; XXXII Premio Primavera (Med. Pres. del Senato), Foggia; 2005, 10ª Rass. Int. Sanremo; III Biennale d’Arte, Cannes. Ha inoltre ottenuto diversi riconoscimenti dal Comune di Partinico (Pa). Recensito su numerosi cataloghi e giornali, tra cui: Il Giornale di Sicilia, Il Siculo, Boè, Comanducci, Bolaffi Arte, Il Quadrato, L’Elite, Il Libro d’Oro degli Artisti Italiani Contemp., Ornaments (Rai Regione) e sul libro “Partinico, passione, talento, creatività” di G. Di Trapani. Critici: F. Carbone, G. Servello, S. Lo Piano, G. Geraci, L. Fertitta e altri. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero, in comuni e pinacoteche regionali, fra cui Provincia e Regione a Palermo, il Comune e la Pinacoteca di Partinico. «L’esperienza stilistica di Vito Mollisi si colloca in un ambito che spazia da una salda tradizione realistica ad una invenzione surreale con cui trattare, con libera figurazione, tematiche sociali e di forte impegno civile. L’immagine è analitica e obbiettiva nella sua definizione grafica e al contempo struggente nell’affrontare le problematiche esistenziali, le planimetrie della vita su cui si svolge il destino dell’uomo. Con evidente forza espressiva, si definiscono atmosfere in cui si riconosce una cultura antica e un senso del mondo costituito da valori sostanziali e irrinunciabili. Pittura che si compone non solo di sapienza tecnica, ma soprattutto di sentimento, di un senso della dignità dell’uomo che diventa momento assoluto, coerentemente descritto.» (R. Perdicaro)