Scarica Adobe Flash Player

Indirizzo internet:   www.lelite.it/canton.htm
ADRIANO CANTON
 


Indirizzo:
via Galliano, 31
21040 Carnago (Va)
tel. 333 / 5819867
cell. 345 / 9312578

Quotazione quadri:
da 300 a 1.800 €
«Gli arnesi del mio lavoro» - acrilico - 60x70
«Gli arnesi del mio lavoro» - acrilico - 60x70
 
«Ricordi di un vecchio di mare» - acrilico - 60x70
«Ricordi di un vecchio di mare» - acrilico - 60x70
 

Pittore, è nato nel 1950 a Cassano Magnago (Va). Artista figurativo moderno, artisticamente attivo dagli anni 80, registra nella sua mente i termini essenziali delle strutture formali e cromatiche della realtà, per rielaborarli al vaglio delle proprie impressioni ed emozioni, dando vita sulla tela ad immagini originali e suggestive. Ha esposto in numerose mostre, concorsi nazionali e provinciali, ottenendo diversi premi e ricevendo critiche favorevoli e riconoscimenti. E’ stato recensito su varie pubblicazioni ed è inserito in alcuni cataloghi d’arte. Sue opere sono in diverse pinacoteche comunali e collezioni private in Italia, Giappone, Stati Uniti (Tennessee). «Le opere di Adriano Canton si distinguono per la volontà di svolgere un racconto, attraverso immagini evocative e di grande fascino estetico. La sua pittura si concretizza in un contesto creativo composto da forme, figure, elementi iconografici che acquistano significati allusivi, relativi a tematiche di grande fascino introspettivo. Ne sono un esempio i dipinti realizzati sul tema degli orologi, dove l’artista vuole parlare del tempo e del suo scorrere inesorabile. E’ questo un modo di rappresentare la memoria, fra il fluire della vita e il ricordo di essa, in una configurazione capace di scorgere nel quotidiano, la possibilità di giungere ad altre istanze dall’essenza metafisica. L’atto espressivo aderisce ad una ricerca di elementi che mostrano una configurazione dal sapore magico, con il desiderio di ricostruire, attraverso una personale ricerca estetica, un mondo espressivo dove le cose trovano nuovi significati, nuove disponibilità di lettura. L’aspetto compositivo si risolve in soluzioni eleganti, con una complessità formale che diventa un itinerario di possibilità espressive, composte da pura poeticità. Le figure sembrano sovrapporsi in una rappresentazione che genera nuove associazioni e riscontri formali di grande suggestione. Il colore definisce lo spazio in modulazioni cromatiche dense e di ampia forza emozionale, mostrando un’armonia elegantemente proposta attraverso un ricercato rapporto chiaroscurale. Nel complesso, questi dipinti presentano un’elaborata riflessione sull’uomo e il suo destino, attuando una lettura del mondo interiore attraverso una parabola creativa che svela i propri segreti in una simbologia lirica. E’ una ricerca estetica che pone l’arte al servizio di un’interpretazione dell’esistenza, abile nel mostrare una sensibilità descrittiva e lirica di convincente essenza.» (V. Cracas)